Make your own free website on Tripod.com

PRINCIPI FONDAMENTALI DEL CLAN DRAGHI DELLE VETTE
1)Il clan dei Draghi delle Vette basa la propria esistenza, e solidità, sull'amicizia. Per essere ammessi al clan è necessario avere la stima e fiducia di un avventuriero già Drago delle Vette. A parte l'amicizia non ci sono altre regole per gli appartenenti al clan, è importante sentirsi Drago Delle Vette, esserlo a tutti gli effetti, ma a parte questa fondamentale regola ogni avventuriero può scegliere la sua condotta nei confronti dei membri e degli altri avventurieri e clan.

2)Il clan Draghi delle Vette non riconosce alcuna gerarchia al suo interno. L'unica distinzione ammessa è la separazione fra i sette (appartenenti al nucleo originario) e gli altri membri aggiuntisi poi. Tuttavia, a parte il potere decisionale, non esistono differenze fra questi sette membri e gli altri componenti del clan. Ovvero ai sette non è dovuto altro titolo che 'drago', titolo per altro spetta ad ogni drago delle vette.


3)L'espulsione dal clan è prevista solo se l'avventuriero smetterà di comportarsi da Drago delle Vette. Ovvero se verrà meno ai principi di amicizia goliardia e coraggio propri di ogni Drago. In ogni caso l'espulsione deve essere unanimamente decisa dai sette draghi, oppure decisa democraticamente con una votazione estesa all'intero clan, a seconda della gravità dell'accaduto.

4) Fondamentale principio del clan è anche l'indipendenza, ogni avventuriero può scegliere di interpretare a suo modo i principi del clan (ovviamente nel rispetto delle regole precedenti) ovvero il clan non biasimerà nessuna condotta di un suo affiliato, che dovrà rendere conto comunque del suo operato alla legge di Clessidra, ai suoi creatori, e agli altri avventurieri esterni al clan. Tuttavia il clan non apprezza l'ostilità GRATUITA nei confronti di altri avventurieri o clan, e in caso di ripetute occasioni di ingiustificata intemperanza, verrà valutata la possibilità di sanzioni interne. Tuttavia un avventuriero non verrà espulso dal clan per comportamenti ESTERNI al clan stesso, se sarà il caso tutti i draghi dovranno assumersi la responsabilità delle azioni di un singolo affiliato.

5) Un'offesa o un torto fatti ad un affiliato del clan è da ritenersi commessa all'intero clan. Ogni affiliato deciderà come comportarsi nei confronti di chi ha offeso un Drago, valido il principio di indipendenza.

6) L'offesa ricevuta da parte di elementi importanti di altri clan, o ufficialmente ricevuta da un intero clan, comporta la votazione di una dichiarazione di guerra verso il clan medesimo. A meno che i vertici del clan avversario non prendano le distanze, ufficialmente, dai loro componenti entrati in contatto con i Draghi.

7)La guerra va decisa con una votazione estesa a tutti i potenziali partecipanti alla battaglia. Tuttavia il veto può essere posto anche dalla totalità dei Draghi, che comunque non possono decidere la dichiarazione di una guerra cui non parteciperebbero.

8) E' importante per un drago la disponibilità a fare festa. Deve essere sempre disposto a fermare il suo peregrinare nelle lande per festeggiare con i Draghi o altri avventurieri. Il clan è nato da un gruppo di amici a cui piaceva fare festa ed è giusto che continui su questa linea di principio.

9) L'obbiettivo principale del clan è creare un gruppo di amici per trascorrere gli anni nelle lande. L'organizzazione formale è necessaria per permettere a ogni membro di aiutare gli altri o essere aiutato. Ed inoltre il clan punterà ad acquistare quanto prima una sede per poter festeggiare in casa i propri successi, eventualmente si potrà decidere di aprire anche ad esterni le porte della sede.

REGOLE AGGIUNTIVE

10) Il leader del clan è votato dalla totalità dei draghi fondatori fra i sette draghi iniziali la carica è limitata e la durata sarà decisa dai draghi alla fondazione del clan. L'esistenza di tale carica è dovuta solo a motivi organizzativi e non prevede nessuna distinzione con gli altri draghi. Il leader dovrà prestare giuramento ed accettare le decisioni degli altri draghi che potrebbero destituirlo in ogni momento, nel caso si comportasse indegnamente. Inoltre è prevista una certa rotazione della carica fra i draghi fondatori.

11) La sede del clan, se e quando i draghi ne entreranno in possesso, sarà posizionata nel luogo che la maggior parte dei draghi preferirà fra quelli proposti dagli dei. Preferibilmente si voterà per aprirla anche agli esterni in modo che gli amici dei draghi possano trascorrere ore felici con noi.

12) Nel caso il clan entrasse in possesso di una fortezza ogni drago dovrà donare parte di esperianza (proporzionata al livello) se fosse necessaria per acquistare astensioni della sede, o, ma l'eventualità sarà molto rara, per aiutare draghi particolarmente sfortunati. Infatti i draghi preferiscono aiutare i propri fratelli sul campo, con equipaggiamento o scorrerie, piuttosto che sterili donazioni di esperianza.

13) E' preferibile che ogni componente del clan risponda sempre al saluto di un drago, in modo che tutti su Clessidra ci conoscano e si rendano conto della nostra amicizia e fedeltà al clan.

14) L'ammissione nel clan di un nuovo Drago è subordinata al superamento della prova di ammissione dei draghi, composta da due differenti esami. La natura della prova è uno dei segreti del clan, ed è ovviamente proibito il divulgare di tale informazione. A tale prova dovranno essere presenti tutti i draghi fondatori presenti nelle lande in quel momento, nel caso fossero troppo pochi si dovrà attendere un momento più propizio. Se il clan lo ritiene opportuno è anche previsto l'assegnamento di un tutore ad un drago iniziato, per valutare la sincerità di intenzioni del novizio, e per guidarlo nell'approfondimento dei principi del clan.

15) I dieci titoli che distinguono le varie mansioni all'interno del clan sono:
1) [Dragone delle Vette] Solo per i sette fondatori, ovvero gli ammessi al clan senza nessuna prova.
2) [Potenza delle Vette]
3) [Tramonto delle Vette]
4) [Aurora delle Vette]
5) [Rugiada delle Vette]
6) [Neve delle Vette]
7) [Eco delle Vette]
8) [Vento delle Vette]
9) [Pioggia delle Vette]
10) [Sole delle Vette]

Ovviamente tutti gli appartenenti al clan avranno il diritto al titolo di drago, unico realmente importante. Nessuno a parte i fondatori può accedere ai primi due livelli senza un periodo arbitrario di esperienza all'interno del clan.


16) I sette draghi fondatori sono (in ordine alfabetico):
Goratrix.
Kilin.
Liam.
MellonCollie.
Oleron.
Vesna.
Vucoja.